ASTI: CENTRI ESTIVI 2019, LE AGEVOLAZIONI SOCIALI DEL COMUNE

Il tempo libero dei ragazzi sarà fra poche settimane l’assillo prevalente nella programmazione quotidiana delle famiglie. In città diverse agenzie educative rivolgono proposte varie e articolate per  rispondere adeguatamente  allo  svago e alla curiosità dei ragazzi. Intanto,  per attivare Centri di vacanza  occorre, secondo le indicazioni regionali, la  DGR 20 aprile 2018, n. 11-6760 presentare Segnalazione Certificata Inizio Attività (SCIA) allo Sportello Unico per le Attività Produttive http://trasparenza.comune.asti.it/archivio5_modulistica_0_19483.html

Il Comune di Asti non gestendo direttamente attività di centro estivo,  supporta  però i servizi che si attiveranno sul territorio prevedendo una serie di azioni, quali la concessione di locali scolastici e servizi di trasporto, anche rivolti a ragazzi con disabilità motoria. A loro potranno essere garantite ore di assistenza avvalendosi del personale di supporto alla disabilità, da parte della cooperativa che espleta il servizio su incarico del Comune di Asti assicurando, ove possibile, continuità educativa. Tariffe agevolate riguarderanno l’ingresso in piscina concordandone l’utilizzo con l’attuale gestore e con Asp acquistando titoli di viaggio cumulativi, valevoli per un massimo di 30 persone. A breve sarà disponibile un opuscolo dedicato ai centri estivi per un’ampia ed esaustiva informazione alle famiglie curato da un settimanale locale.

Soddisfazione viene espressa dall’assessore Elisa Pietragalla “Crediamo di contribuire a realizzare una pluralità di offerte, garantendo  servizi e  agevolazioni, per trascorrere ore e giornate liete, di aiuto alle famiglie e di sicuro interesse per bambini e bambine”. Il Sindaco Maurizio Rasero ha aggiunto: “Questi centri da sempre offrono ai più giovani la possibilità di valorizzare e vivere al meglio il tempo libero dei mesi estivi. Infatti, attraverso attività educative, ricreative e sportive possono soddisfare il loro bisogno di aggregazione e comunicazione anche scoprendo nuovi amici, nuovi interessi e nuove attività”.

Asti, 29 maggio 2019