“Capricorn One” di Peter Hyams a Passepartout Cinema.

Secondo appuntamento con Passepartout Cinema, l’apprezzato ciclo di film che fa da anteprima alla sedicesima edizione del Festival Passepartout, organizzato dalla Biblioteca Astense Giorgio Faletti con l’appoggio della Città di Asti e della Regione Piemonte, e con la direzione scientifica di Alberto Sinigaglia. Cinque giovedì con cinque pellicole che si ricollegano al tema di quest’anno, “1969-2019: vogliamo la luna”, selezionate in collaborazione con Riccardo Costa del Circolo Cinematografico Vertigo.

Giovedì 28 marzo alle 18 in Sala Pastrone verrà proiettato “Capricorn One” di Peter Hyams, con Elliot Gould e James Brolin, un thriller ispirato alla teoria del complotto sull’Apollo 11, la quale sostiene che il primo sbarco umano sulla luna sarebbe stato un inganno orchestrato dalla NASA. Alla vigilia del primo volo su Marte, i responsabili della NASA scoprono che un’avaria potrebbe mettere in forse la storica missione. La situazione è molto imbarazzante: per l’Ente Spaziale non è in gioco soltanto il prestigio, ma anche il finanziamento governativo per i progetti a venire.

L’equipaggio di Capricorn One composto da tre astronauti viene dirottato in una base segreta dove una finta radiocronaca televisiva presenterà al pubblico l’impresa come realmente avvenuta. I tre astronauti comprendono, però, che al termine della farsa la NASA ha intenzione di eliminarli e tentano la fuga nel deserto… Introduce la proiezione la giornalista Alessia Conti. Ingresso libero.

Passepartout Cinema proseguirà il 4 aprile, eccezionalmente alle 17,30, con “La Luna”, film del 1979 diretto da Bernardo Bertolucci, introdotto da Renato Damiano del Circolo Cinematografico Vertigo. L’11 aprile alle 18 sarà la volta di “Moon”, film di fantascienza diretto da Duncan Jones (figlio di David Bowie) e interpretato da Sam Rockwell. Introduce il critico cinematografico Umberto Ferrari. Chiude il 18 aprile alle 18 “La voce della Luna” di Federico Fellini con Roberto Benigni e Paolo Villaggio. Introduce il fotografo Franco Rabino.

In concomitanza con le proiezioni di Passepartout Cinema, è possibile partecipare su Facebook al concorso “Dai voce alla luna” che premierà la frase più suggestiva ispirata ai film in programma. In palio Tessere Plus della Biblioteca Astense e libri.

Info: www.facebook.com/PassepartoutFestival