Asti: convocato il Consiglio Provinciale per il 17 Giugno

Asti: convocato il Consiglio Provinciale per il 17 Giugno

ASTI: CONVOCATO PER  LUNEDI’ 17 IL CONSIGLIO PROVINCIALE.

 A breve distanza dalla convocazione dell’Assemblea dei Sindaci  avvenuta mercoledì 12 giugno alle ore 17.30 nel Salone Provinciale,  Paolo Lanfranco, presidente della Provincia e sindaco di Valfenera, ha convocato il Consiglio Provinciale per lunedì 17 giugno p.v. alle ore 13.15 nella Sala Giunta della Provincia per trattare i seguenti argomenti:

  1. Comunicazioni;

  2. Proposta di deliberazione ad oggetto: “Convenzione per gli affidamenti diretti al CSI Piemonte per la prestazione di servizi in regime di esenzione IVA” per il periodo 2019 – 2021. Approvazione;

  3. Proposta di deliberazione ad oggetto: “Assestamento generale di bilancio e salvaguardia degli equilibri per l’esercizio 2019 ai sensi degli artt. 175, comma 8 e 193 del D. lsg. 267/2000”;

  4. Proposta di deliberazione ad oggetto: “Istituzione Tavolo tecnico programmatico in materia di ambienti acquatici e della pesca”.,

  5. Proposta di deliberazione ad oggetto: “Programma di revisione delle autorizzazioni allo scarico delle acque reflue urbane (D.Lgs 152/06, L.R. 13/90)”.

Asti: Paolo Lanfranco, nuovo Presidente della Provincia convoca il Consiglio Provinciale.

Asti: Paolo Lanfranco, nuovo Presidente della Provincia convoca il Consiglio Provinciale.

                      Asti: il nuovo Presidente

Paolo Lanfranco convoca il Consiglio Provinciale.

Asti, 31 Maggio 2019 – A seguito del termine di fine mandato di sindaco di Canelli,  Marco Gabusi  non  riveste più la carica di Presidente dell’ente di Piazza Alfieri. Le funzioni sono passate a  Paolo Lanfranco, vice presidente della Provincia e sindaco di Valfenera.

Tra i suoi primi atti,la convocazione del Consiglio Provinciale per

Mercoledì 5 giugno  2019 alle ore 13,15.

Nel Consiglio  Provinciale non siederà più, oltre all’ex Presidente  Gabusi, anche l’ex consigliere provinciale con delega alla Caccia e Pesca Fabio Carosso, ex sindaco di Coazzolo non più candidato nell’amministrazione comunale. La seduta si terrà nella Sala Giunta del Palazzo della Provincia per trattare i seguenti argomenti:

Comunicazioni;

  1. Proposta di deliberazione ad oggetto: “Convenzione per gli affidamenti diretti al CSI Piemonte per la prestazione di servizi in regime di esenzione IVA” per il periodo 2019 – 2021. Approvazione;
  2. Proposta di deliberazione ad oggetto: “Ratifica deliberazione n. 44 del 22.5.2019 assunta ad urgenza dal Presidente della Provincia ad oggetto: Documenti previsionali 2019/2021 – variazione di bilancio n.1”;
  3. Proposta di deliberazione ad oggetto: “SPORTELLO AL COMUNE – Supporto ai Comuni in materia di Urbanistica e Pianificazione – Approvazione di “Atti d’Indirizzo” e di “Modulistica”  finalizzati alla corretta formazione : di Varianti Parziali,; di Varianti di Adeguamento dei PRGC alla Pianificazione Territoriale Provinciale (Piano Territoriale di Coordinamento Provinciale – PTCP) e alla Pianificazione Territoriale Regionale (Piano Paesaggistico Regionale- PPR)”;
  4. Proposta di deliberazione ad oggetto: “Approvazione dell’Accordo di programma per l’integrazione scolastica e formativa di bambini, alunni e studenti con disabilità ai sensi della Legge n. 104/1992”;
  5. Proposta di deliberazione ad oggetto: “Piano operativo del Fondo Sviluppo e Coesione Infrastrutture 2014/2020 – Approvazione bozza di convenzione tra la Provincia di Asti e la Regione Piemonte”.
Intesa per rilancio del “Tavolo di Sviluppo nella Provincia di Asti”

Intesa per rilancio del “Tavolo di Sviluppo nella Provincia di Asti”

FIRMA PROTOCOLLO D’INTESA PER IL RILANCIO DEL TAVOLO DI SVILUPPO NELLA PROVINCIA DI ASTI

 Presso la sala Consiglio del Comune di Asti è stato sottoscritto il protocollo d’intesa per la riattivazione ed il rilancio del tavolo di sviluppo oggi ridefinito “Tavolo per lo sviluppo nella provincia di Asti”. Quest’ultimo è basato sul “Tavolo di crisi” costituito presso la Provincia di Asti nel 2008 nell’intento di favorire e promuovere l’utilizzo di strumenti,  normative in materia di ammortizzatori e politiche sociali nonché iniziative di studi ed analisi per valutare le criticità del territorio, interpretarne i mutamenti anche attraverso il coinvolgimento del Polo Universitario.Il protocollo è stato sottoscritto da enti pubblici e società partecipate, consorzi ed associazioni, università ed istituti scolastici e professionali, associazioni datoriali e sindacali, ordini professionali e collegi ed ha come finalità primaria la ricerca di soluzioni, strategie, azioni orientate allo sviluppo locale, per generare crescita, favorire nuovi insediamenti produttivi, mantenere e possibilmente incentivare l’occupazione e migliorare le  condizioni socio-economiche delle imprese e dei cittadini.

Il lavoro verrà realizzato organizzando commissioni e/o tavoli ristretti sulla base di specifiche tematiche, garantendo per ognuna di esse la partecipazione “tripartita” di almeno un soggetto di parte datoriale, un soggetto di parte sindacale e uno di parte istituzionale garantendo altresì la convocazione in seduta plenaria periodica per discutere e condividere gli sviluppi e gli esiti dei lavori condotti dalle commissioni stesse. Il Sindaco Maurizio Rasero, in merito alla sottoscrizione, ha dichiarato: “Si tratta di una importante iniziativa condivisa dai principali attori della scena lavorativa e formativa astigiana. Ho fortemente voluto che il tavolo si insediasse nuovamente perché ritengo che confronto, fattiva collaborazione e sinergia tra soggetti interessati rappresentino un importante elemento di sviluppo positivo per la realtà economica e produttiva locale mirato anche alla crescita occupazionale ”. Il Vice Sindaco Marcello Coppo ha aggiunto: “Dopo diversi incontri volti ad allargare il progetto a tutte le realtà del territorio, siamo arrivati alla sottoscrizione del protocollo: questo è il primo passo di un percorso che aiuterà lo sviluppo dell’astigiano. Unire gli sforzi è l’unica via concreta da percorrere”.

Asti, 30 Maggio 2019

Asti: convocato per il 23 Maggio il Consiglio Comunale.

Asti: convocato per il 23 Maggio il Consiglio Comunale.

Asti: convocato per il 23 Maggio il Consiglio Comunale. 

ASTI – Ai sensi e per gli effetti dell’art. 1, comma 1, del Regolamento sul funzionamento degli Organi Collegiali, il Consiglio Comunale è convocato in via ordinaria per il giorno di: GIOVEDI’ 23 MAGGIO 2019 alle ore 19.30 col seguente

ORDINE DEL GIORNO

  • Interrogazioni e interpellanze
  • Comunicazioni del Presidente del Consiglio
  • Comunicazioni del Sindaco
  • Acquisizione Acquedotto Rurale San Cristoforo. Adempimenti per acquisizione gratuita al patrimonio comunale della rete e relativi impianti da parte del Comune di Asti e successiva gestione da parte di Asti Servizi Pubblici S.P.A. (ASP) gestore del servizio idrico integrato. (referente: Assessore Morra).
  • Commissioni consiliari permanenti – Modifiche. (referente: Sindaco).
  • Adesione del Comune di Asti al Consorzio per il Sistema Informativo del Piemonte (CSI Piemonte) –  (referente: Assessore Bovino).
  • Approvazione disciplina concernente la determinazione del contributo di costruzione. Provvedimenti. (referente: Assessore Coppo).

Asti,17 maggio 2019 

Il Presidente del Consiglio Comunale: Giovanni Boccia

Asti: “Lettera aperta” dal Movimento Federalista Europeo.

Asti: “Lettera aperta” dal Movimento Federalista Europeo.

Riceviamo la sottostante Lettera aperta a tutti i Cittadini  inviataci dall’avv. Davide Arri(nella foto) Segretario della Sezione di Asti del Movimento Federalista Europeo, che sarà presente sabato 18 maggio 2019 sotto i portici di Piazza Alfieri per incontrare la Cittadinanza al fine di sollecitare ed invitare al voto per esprimere il sostegno alle Forze politiche ed ai Candidati che vogliano rafforzare il percorso d’integrazione europea, verso gli Stati Uniti d’Europa. Nell’occasione sarà disponibile uno Stand informativo presso il quale sarà possibile saperne di più su questo benemerito Movimento Federalista Europeo.

Lettera aperta a tutti i Cittadini

 in occasione della Giornata della Festa dell’Europa 2019

“UN VOTO PER GLI STATI UNITI D’EUROPA”

Il Movimento Federalista Europeo è un movimento politico apartitico: fondato nel 1943 da Altiero Spinelli ed Ernesto Rossi, ha come fonte d’ispirazione il Manifesto di Ventotene ed obiettivo quello di raggiungere la piena integrazione europea, con il conseguimento dell’unità politica dopo quella monetaria. Noi non partecipiamo alle elezioni con nostri candidati ma cerchiamo di orientare le forze politiche, quelle culturali, la società e la cittadinanza tutta a condividere il nostro impegno. In particolare, ci battiamo affinché l’Unione Europea, dall’attuale confederazione di stati aderenti diventi una Federazione unitaria, passando così dalla necessità dell’unanimità interna al voto di maggioranza per l’adozione delle decisioni più importanti.

Convegno MFE di ASTI il 23 novembre 2018

L’Europa è la nostra casa: è il continente dove si vive meglio, ha il PIL più alto al mondo e coniuga l’iniziativa imprenditoriale con la solidarietà, grazie ad un sistema di economia sociale di mercato, che ha sviluppato un forte ceto medio secondo un’ottica di coesione sociale, che riconosce a tutte le persone un ruolo ed un’opportunità nella società. L’Europa è la culla dei diritti universali dell’uomo e dello Stato Sociale, a tutela di ogni persona: frutto di un patrimonio di straordinari valori culturali, filosofici e religiosi, unico al mondo. L’Europa ha le regole più efficaci per la protezione dell’ambiente: una sensibilità che è così diffusa solo nel nostro continente. L’Europa rappresenta un modello socio-economico unico e vincente, di cui dobbiamo essere fieri, custodi e promotori affinché venga preservato e trapiantato in ogni parte del mondo, per evitare morte, disperazione ed i tragici movimenti migratori che costringono sempre più persone ad abbandonare la terra dove sono nate. La storia ci insegna che i nazionalismi ed i sovranismi hanno sempre causato conflitti e disastri: superata la tragica esperienza nazi-fascista, l’Europa ha vissuto il periodo più lungo di pace, amicizia tra i popoli e sviluppo socio-economico. Solo con un’Europa forte e unita possiamo affrontare le sfide globali di un mondo sempre più complesso.

Invitiamo tutti i Cittadini ad andare a votare domenica 26 maggio, sostenendo le forze politiche ed i candidati alle elezioni europee che vogliano rafforzare l’Europa e migliorare il mondo.

Asti, 16 maggio 2019.

Asti: convocato il Consiglio Comunale dal 29 Aprile.

Asti: convocato il Consiglio Comunale dal 29 Aprile.

  CITTA’ DI ASTI

 CONVOCAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE

 Ai sensi e per gli effetti dell’art. 1, comma 1, del Regolamento sul funzionamento degli Organi Collegiali, il Consiglio Comunale è convocato in via ordinaria ed il SEDUTA PUBBLICA per il giorno di:

– LUNEDI’ 29 APRILE 2019 alle ore 19.30

MARTEDI’ 30 APRILE 2019 alle ore 19.30

ORDINE DEL GIORNO:
  • Surrogazione della consigliera comunale dimissionaria Anna Assunta Bosia. (referente: Sindaco).
  • Interrogazioni e interpellanze
  • Comunicazioni del Presidente del Consiglio
  • Comunicazioni del Sindaco
  • Rendiconto della gestione esercizio finanziario 2018. (referente: Assessore Berzano).
  • Individuazione nuova area da assoggettare a Piano di recupero ex art. 27 L. 457/78 per intervento di ristrutturazione edilizia su fabbricato residenziale esistente con recupero di sottotetto ai sensi della L.R. 21/98 in Viale Partigiani. (referente: Assessore Coppo).
  • Modifica Accordo di Programma del 23/08/2016 tra Comune e Provincia – Realizzazione di una rotatoria d’intersezione tra la strada Provinciale n.10 Padana Inferiore ed il nuovo insediamento Habitat 26. (referente: Assessore Morra).
  • Mozione in merito a: Disegno di legge Pillon – DDL735 – Presentata dai consiglieri comunali Anselmo e Passarino.

Asti, 23 aprile 2019 

Il Presidente del Consiglio Comunale: Giovanni Boccia