Presentato a Palazzo Ducezio il programma della 40^ edizione

L’Infiorata di Noto abbraccia i Siciliani che vivono in America

Il Sindaco Bonfanti: «Il nostro è un atto d’amore e riconoscenza»

Noto, 14 maggio 2019 – «L’Infiorata è la festa della nostra comunità che quest’anno vuole rappresentare l’intera Sicilia, che diventa mamma e riabbraccia i suoi figli che vivono dall’altra parte dell’Oceano». Con queste parole il sindaco Corrado Bonfanti ha aperto stamattina la conferenza stampa di presentazione della 40^ Infiorata di via Nicolaci, il cui tema quest’anno è “Vieni ca ci cuntu – Storie di Siciliani in America”. Un’edizione curata nei minimi dettagli, già presentata a New York ad inizio aprile e che ripropone il format vincente degli ultimi anni accoppiato ad un argomento per nulla scontato. Coinvolte le comunità di siciliani che vivono negli Stati Uniti e in Canada. «L’edizione di quest’anno – ha proseguito il sindaco Bonfanti – ci permetterà di parlare dei nostri conterranei, dei loro sforzi e delle loro storie, alcune di successo e altre di insuccesso. Il nostro è un atto d’amore e riconoscenza, in un attimo storico particolar come quello che stiamo vivendo quando si parla di emigrazione».

Sono stati poi il vicesindaco Frankie Terranova e l’assessore al Turismo Giusi Solerte a svelare gli appuntamenti principali di una settimana che si prospetta lunga ed intensa. Già da martedì gli infioratori netini cominceranno a disegnare i bozzetti sul selciato di via Nicolaci mentre giovedì nel cortile dell’ex scuola Littara ci sarà la “Festa del taglio dei fiori”, ovvero la preparazione dei petali che serviranno per trasformare via Nicolaci in un lungo tappeto colorato.  Sempre giovedì saranno pronte le scalinate di via Mariannina Coffa, via Dante Alighieri e via Fratelli Bandiera, anche quest’anno decorate per “Scale in fiore”.

Venerdì sarà il giorno delle inaugurazioni. Alle 16 dalla Porta Ferdinandea partirà il lungo corteo degli infioratori, aperto dai Musici e Sbandieratori Città di Noto. Alle 16.30 foto di rito in piazza Municipio e alle 17.00 il tradizionale taglio del nastro in via Nicolaci che darà il via alla realizzazione dei bozzetti infiorati. Alle 17.45 l’inaugurazione nella Sala Gagliardi di Casa America, a cura dell’Accademia di Belle Arti di Catania, seguita dall’inaugurazione della mostra fotografica di Santi Visalli (ore 18 – Cortile del Convitto delle Arti) dal titolo “E le stelle stanno a guardare”, seguita dalla presentazione del libro “Dall’altra parte della luna” del giornalista Lucio Luca. Tutti gli altri appuntamenti elencati dal vicesindaco Terranova e dall’assessore Solerte sono consultabili sul sito internet e sulle pagine social del Comune di Noto e saranno annunciati nei prossimi comunicati.

Tra le partnership di quest’anno, spicca quella con l’Inda (Istituto Nazionale Dramma Antico) che, in collaborazione con gli organizzatori del festival NotoMusica, organizzeranno domenica mattina alle 11.30 al teatro Tina Di Lorenzo l’”Inda Experience” con la partecipazione dell’attrice Maddalena Crippa. Traguardo importante, quest’anno, anche per il Corteo Barocco: la sfilata in abiti d’epoca è giunta alla sua 20^ edizione e sarà come di consueto protagonista dello spettacolo di domenica pomeriggio in piazza Municipio. Al termine della conferenza stampa è stata presentata anche la NotoCard, la carta turistica che permetterà ai visitatori della città Barocca di beneficiare di alcuni sconti per visitare mostre e siti di interesse. Card che in via sperimentale sarà disponibile dal lunedì successivo all’Infiorata, con l’obiettivo di entrare a regime già da giugno.

Il link al programma completo della 40^ Infiorata: http://bit.ly/Programma_40Infiorata